sabato 17 ottobre 2015

Post di servizio Ottobre 2015

Un post di servizio per annunciare una cosa. Anzi due (più il solito contorno).

Maelström!

Vk ha lanciato il sasso senza nascondere la mano!

Così abbiamo deciso di far (ri-)nascere Maelström. Ai tempi d'oro di Capo Nord Maelström era un progetto editoriale del gruppo NK.EDIT di cui ero, per qualche motivo, promotore e responsabile.

Ai tempi dell'Associazione Capo Nord la forma fisica di Maelström era quella di un “giornalino” (aperiodico)… Uscirono due numeri e poi più nulla — i fan che conoscono la storia di Capo Nord sanno già tutto; agli altri non resta che lavorare di fantasia.

Oggi Maelström prende la forma di un blog: molto più versatile, dinamico, aperto e tutto quel che vi pare. Sta facendo i suoi primi piccoli passi e speriamo che ne faccia tanti altri.

Collaborerò su Maelström scrivendo pezzi con lo pseudonimo di Guiro da Panama, che ho già usato per dare vita a un personaggio fittizio di cui parlo in un altro dei miei blog italiani, oppure con il mio profilo regolare di Wordpress: è questo quello che ho usato per il primo contributo. In realtà è stato un errore a cui non ho voluto porre rimedio.

Come potete vedere, Vk è già molto più attivo di me. Devo sfoltire un po' di progetti e robe, diventare un po' meno dispersivo e farmi degli ordini di lavoro ben organizzati… Fantasie!

Comunque, siamo aperti alle proposte di collaborazione. Forse è un po' prematuro parlarne… Però lo accenno così, en passant: non si sa mai!

A proposito del nome: purtroppo maelstrom è già preso su molti domini e sottodomini. Per questo abbiamo dovuto aggiungere un sottotitolo e usarlo per distinguere il “link” del blog ospitato da Wordpress. Quindi è Maelström - da Nord a Sud e di conseguenza il sottodominio Wordpress è proprio maelstromdanordasud.

Il sottotitolo l'ho scelto io prendendo spunto da una e-mail di Vk che, per dovere di cronaca e onore al merito, è anche il proponente del nome Maelström — e se la memoria non m'inganna, non si limitò a buttarlo lì sul piatto: lo motivò così bene che vinse su qualunque altra idea concorrente.

Ma questa è un'altra storia…

Ok, panico (insalate di cibernetica)

Pare che questo sia il mese delle collaborazioni…

Però la collaborazione (del tutto volontaria ed estemporanea) con il blog Ok panico è del tutto diversa rispetto a quella con Maelström. Infatti il blog Ok, panico non c'entra niente con me, nel senso che appartiene a persone che non conosco e vi scrivono persone che non conosco. Il blog ha condotto una sua vita telematica del tutto indipendente dalla mia e continuerà a vivere la sua vita indipendentemente da me nel momento in cui dovessi smettere di contribuire.

Immagino e spero che sarà così anche per Maelström ma, come dicevo, questo è un caso del tutto diverso poiché posso dire di aver fondato Maelström (insieme a Vk, ovviamente): posso considerarlo in parte una mia creatura, al di là degli articoli con i quali lo nutrirò. Invece il mio “legame” con Ok panico inizia e finisce con la scrittura di qualche post durante un piccolo segmento di vita di quel blog.

Per vari motivi tendo a scrivere in inglese le mie divagazioni e sperimentazioni che considero “tecniche” (anche se sono delle facezie). Di recente, con i post in cui ho risolto alcuni quesiti con la Susi, ho iniziato a iniettare nei post un po' di “programmazione”, ma il mio blog non ha lettori appassionati di informatica, ossessionati dai linguaggi di programmazione, nerd monomaniacali eccetera!

Non li ha nemmeno Ok, panico, credo :-D … Però l'elenco delle categorie fa capire che il taglio del blog è del tutto diverso da qualunque blog io abbia in italiano. L'elenco mi ha incuriosito; poi ho spulciato alcuni post e li ho graditi. In uno si dava il benvenuto a chi avesse voluto contribuire: mi sono “buttato” ed ecco che sono a quota 7 articoli, se non ricordo male. Ho pure messo in bella (si fa per dire) alcuni appunti e prove per usarle in Macchine a stati finiti e pattern matching (parte 2) — solo che ora mi manca tutta la parte del parsing, generazione dell'NFA, trasformazione in DFA (usando la FSM implementata)…

C'è un bel po' di roba da vedere che necessita di meno estemporaneità… per cui la farò con tutta calma, tempo e stagione permettendo. Nel frattempo, quando mi andrò di scrivere “tecnico” in italiano e in modo estemporaneo e condividere o diffondere osservazioni e conoscenza o quel che è e sarà, avrò un posto.

Se volete vedere quali articoli ho scritto, potete cercarmi come autore.

2 commenti:

  1. Letto in ritardo --colpevolmente-- perché messo nella dir cose-importanti.
    Interessante quel blog, Ok, panico, chissà...
    LOL!!!
    OK, benvenuto i tuoi post sono i più visitati (e ultimamente i soli sensati, mica come quelli lispisticistici).

    RispondiElimina

Sii educato, costruisci con cura le frasi, rifletti prima di pubblicare, evita parolacce e offese dirette, non uscire dal tema, cerca di non omettere la punteggiatura, evita errori ortografici, rileggi quel che hai scritto.